immagine dell'angolo in alto della pagina
immagine dello spaziatore
home ::
Salta la barra di navigazione

Istituto Regionale Rittmeyer per i Ciechi
Viale Miramare, 119
34136 Trieste
Tel. 040 4198911
Fax 040 4198925

Il Giardino dei Sensi

Inaugurato nella primavera del 2005, il giardino dell'Istituto, unico nel suo genere in Italia per dimensioni, articolazione e funzioni, è uno spazio aperto di oltre 6.000 mq concepito per essere utilizzato con ampia autonomia dai ciechi e dagli ipovedenti. La scelta dei materiali, degli arredi, delle superfici calpestabili e delle specie vegetali è stata pensata per guidare il minorato della vista in un percorso che garantisce elevata sicurezza e accessibilità anche in presenza di handicap motori.

L'intera area è suddivisa in due zone -giardino anteriore e posteriore- ed è stata realizzata per integrare e completare i programmi educativi dell'Istituto, in particolare quelli relativi all'orientamento e in generale alla mobilità degli utenti non vedenti.

Il giardino anteriore

il giardino anteriore visto dall'aiuola delle fragranze
Posto tra gli edifici e il viale Miramare, è caratterizzato da numerose oasi per il relax e la socializzazione. É il luogo d'incontro ideale per gli utenti e per le loro famiglie, e svolge un ruolo importante da un punto di vista sociale e didattico. É suddiviso in aree tematiche, unite da un vialetto, per offrire agli utenti un'esperienza in grado di coinvolgere i sensi, privilegiando gli stimoli percettivi:
  1. il giardino del tatto, caratterizzato dalla presenza di piante che presentano diverse tipologie di cortecce, fogliame e frutti, le cui differenze sono percepibili al tatto;
  2. il giardino dei suoni, uno spazio che si svolge lungo un ruscello artificiale, con effetti sonori creati con il movimento dell’acqua, realizzati per stimolare l'udito e fornire informazioni acustiche per l’orientamento del visitatore minorato della vista;
  3. il giardino dei colori, dove la tavolozza offerta dalle specie vegetali crea una zona di intensi contrasti cromatici, con colori forti percepibili -almeno in parte- anche dagli utenti ipovedenti;
  4. il giardino delle fragranze, che invita il visitatore minorato della vista all’esplorazione olfattiva di una nutrita collezione di specie arbustive ed erbacee odorose (rosmarino, timo, salvia, origano, lavanda, menta, melissa).
Il giardino posteriore

particolare del labirinto e dell'area giochi nel giardino posteriore
É situato alle spalle degli edifici e risponde a funzioni riabilitative e ricreative.
Tra cespugli di ribes, piantine di fragole, peschi e ciliegi, la zona più bassa ospita una serie di orti -parte realizzati a terra, parte rialzati- per la coltivazione a scopo terapeutico di piante orticole, aromatiche e da fiore. Gli orti rialzati sono realizzati a sbalzo per consentire le condizioni ideali di lavoro anche a chi si muove in sedia a rotelle.
La zona più alta del giardino è dotata di un'area con parco-giochi per i più piccoli e di uno spazio per pic-nic realizzato all’ombra di un piccolo frutteto. L'area è inoltre caratterizzata da una particolare e innovativa struttura: un labirinto a pannelli mobili, strumento che gli specialisti dell'Istituto hanno messo a punto con cura per utilizzarlo a fini didattici nel campo dell’orientamento e mobilità del minorato della vista.
immagine dello spaziatore
informazioni sulla navigazione :: informativa sulla privacy :: cookie policy :: © Istituto Regionale per i Ciechi Rittmeyer :: © progetto Web Industry.it